Come non perdere info importanti nella migrazione dati da un ERP al nuovo

Quando il tuo software non va di pari passo con l'evoluzione della tua azienda e delle nuove tecnologie, è tempo di cambiare per non vedersi tirare indietro da una strumentazione obsoleta o poco adatta al nuovo asset. Il trasferimento, passaggio o migrazione dei dati da un ERP a un altro è qualcosa che di solito spaventa e preoccupa le imprese. Se stai pensando di effettuare questo passo, ti spieghiamo quali sono i rischi che puoi trovare nel processo e ti aiuteremo a far sì che non intacchino la tua attività.

 

Il nostro comparatore gratuito per: ERP- Gestione aziendale

Domande: 1/8
Ti serve una nuova soluzione di software? Usaci: il nostro servizio è GRATIS e veloce! Ti servono solo  : 40 secondi

Che cos'è il trasferimento dati

La migrazione e il passaggio delle informazioni dal vecchio al nuovo sistema devono avvenire senza perdita di dati importanti ma allo stesso tempo possono essere un’occasione per la cancellazione di quelli non aggiornati o inutili. In questo modo potrai partire con ciò che ti è davvero utile e non sovraccaricare il nuovo sistema.

A volte questo passaggio è necessario per importare un database nuovo, come quando due o più aziende si fondono, altre volte per cambiare il vecchio software in favore di un nuovo sistema ERP.

 

Gli errori più comuni che si verificano di solito sono nelle fasi precedenti il trasferimento, ma si vedranno solo una volta a regime con il nuovo sistema.

 

Come procedere

Prima di procedere con la migrazione dati, l’ERP e le stesse informazioni devono essere preparate per il passaggio:

  • Eliminando dati superflui
  • Aggiornando i dati utili
  • Segmentando i campi il più possibile
  • Avere una copia back-up

Avendo proceduto con questo screening, una volta individuato il nuovo gestionale ERP sarà possibile procedere con l’estrapolazione dal vecchio e l’upload sul nuovo sistema.

È utile sapere che non tutti i sistemi sono compatibili: alcuni hanno bisogno di un’integrazione, ovviamente precedente all’importazione dei database. In alcuni casi è possibile che non lo prevedano o che non siano compatibili con tutti i gestionali, specialmente se i sistemi sono molto obsoleti. È bene verificare questa problematica ed eventuali costi extra prima di acquistare il nuovo sistema.

Infine è bene verificare ed adattare campi, voci o informazioni per la nuova gestione.

È bene non saltare o sottovalutare nessun passaggio per eccessiva fretta, perché una volta a regime ogni dettaglio sarà preziosissimo.

 

I vantaggi del corretto trasferimento

 

Gli errori più comuni che si verificano di solito sono nelle fasi precedenti il trasferimento, ma si vedranno solo una volta a regime con il nuovo sistema. Se non avrai dimenticato nessun passaggio e proceduto come specificato dal fornitore o dal sistemista, potrai invece avere:

  • Maggiore agilità
  • Aggiornamento eccellente
  • Rilevamento errori, duplicazioni e incongruenze dei dati
  • Riduzione dei rischi.
  • Aumento delle condizioni di sicurezza delle informazioni.

Per ottenere i risultati sperati,dunque, la cosa più importante è dare al trasferimento dei dati l'attenzione che necessita. Questo implica partire da una corretta pianificazione dei tempi e delle risorse.

 
Vantaggi migrazione dati erp
 

Non farti fermare dal cambiamento

Ora che sai come procedere per la migrazione dati tra ERP, vuoi trovare velocemente la miglior soluzione per la tua azienda? Completa il questionario: ricevi la tua analisi comparativa gratuita e personalizzata. Oltre 35.000 aziende hanno già testato il nostro servizio. Prova anche tu il nostro servizio: è veloce, gratuito e personalizzato!